Archivi categoria: musica

ON VA A’ CANNES…

“…A farci massaggiare le nostre vecchie chiappe molli” recitava un adagio dei VRP, con cui Caroline mi prende sempre in giro quando le dico che vado alla fiera di Cannes. Ecco, intanto se mandavo invece delle mie chiappe una sagoma di legno era molto meglio, praticamente ho fatto la standista nel deserto, è stato favoloso

Leggi il resto di questa voce

IMPERMANENCE

Immaginate una sera a cena con il pianista prodigio Othon Matharagas, la voce regina Ernesto Tomasini, il cantante dei Nichelodeon, e David Tibet dei Current 93. Ecco anch’io posso solo immaginarla, perché non c’ero accidenti a me! Ma mi consolo ascoltando questo pezzo meraviglioso, semplice e tragico come più si addice al sottoscritto. Buona temporaneità a tutti

Alessio Apocaliptic

EVERY MAN, EVERY WOMAN

Ah, è passato il compleanno di Yoko Ono (nata il 18 febbraio 1933) e mi sono dimenticato di farle gli auguri! Un abbraccio cara, sappi che ti amiamo perché sei la donna più odiata del mondo, ma non ti lasci abbattere, continui a lavorare ai tuoi progetti, a spiegare che l’amore non può essere sconfitto, continui quello hai cominciato con John Lennon e mantieni vivo il tuo amore per lui, un amore che solo tu conosci.

Leggi il resto di questa voce

DONNA SI, MA CUMME A ISSA

Mi spiace dover parlare delle donne proprio nel giorno della festa della donna, un evento ipocrita in cui si smerciano quintali di rametti secchi e puzzolenti di mimosa a quattro volte il loro prezzo. Però oggi cercando la tarantella del gargano nella versione di Daniele Sepe, che consiglio vivamente e che ho scoperto nella colonna sonora di un film altrettanto consigliatissimo (“L’amore molesto” di Mario Martone, con Anna Bonaiuto), sono incappato in Leggi il resto di questa voce

ADDIO ANCHE A TE LUCIO

Amiamo entrambi Lucio Dalla, il suo sguardo irriverente, le sue ricchissime parole e la sua musica popolare e intelligente. Se ne va in un giorno sereno di vento, esattamente come è successo a mio zio pochi giorni fa, questa è una stagione bellissima e terribile, in cui mi ritrovo a piangere da solo mentre mangio in un MacDonald. E io non mangio mai da MacDonald.
Avevano la stessa età, spero che si incontrino e comincino a discutere, si darebbero del filo da torcere!
Alessio

Io ricordo di aver visto Lucio Dalla per la prima volta a Flash, una vecchia trasmissione di Mike Bongiorno.Indossava uno strano smoking, la bombella e il bastone con un pomolo d’argento, e mia mamma diceva che era tanto un bell’uomo, ma a me sembrava troppo strano. Una di quelle persone che trasmettono allegria pur avendo la tristezza nel cuore. Come Alessio.
Giorgio

IL LAGO DEI CINGOLATI

Ieri sera siamo andati a Milano a vedere il balletto russo! Il Lago dei cigni, era tanto che volevamo vedere un allestimento di questa famosa pièce, con le musiche di Čajkovskij, e così finalmente ci siamo tuffati sulle poltroncine con la stessa leggiadria delle prime ballerine.

Leggi il resto di questa voce

CHARLIE HIDES! …WHO?

Sono giorni che io e Giorgio non smettiamo di tormentarci con “WHO?”, imitando l’imitazione che Charlie Hides fa (in maniera impeccabile) di Cher. Questo ragazzo è un portento, le fa tutte: Madonna, Lady Gaga, Liza Minnelli, Cindy Lauper, persino Sue di Glee, è un’enciclopedia drag meravigliosa, lo amiamo!!! Trucco, parrucche, testi, tutto perfetto, e soprattutto tanta ironia. Ho scoperto uno dei suoi video sottotitolato, caricato su youtube in occasione dell’annuncio della sua venuta (oops :P) live a Roma il prossimo giugno!!! Così potremo godere tutti delle avventure narrate in “Madonna Nightmare”: l’incubo di Madonna sarebbe Lady Gaga, che le ha rubato il pubblico gay, esattamente come lo rubò lei a Cher 20 anni fa :D

Alessio Who????

GMAYL!

Credevate davvero che non avremmo parlato di nostra signora Ciccone? Io, la sua sacerdotessa in terra???

Leggi il resto di questa voce

FRIENDLY TEL AVIV

Un nostro amico è stato di recente a Tel Aviv e ci ha raccontato che si respira un’atmosfera molto vivace e piacevole, diversa da quanto uno si aspetta da un paese problematico come Israele insomma. Io però lo sapevo già, perché questa coppia di artisti è molto famosa in rete, e gira il mondo con degli spettacoli musicali molto popolari, a base di drag queen, coreografie, canzoni e bei fustacci …

Leggi il resto di questa voce

A CHE SERVE IL NATALE?

Non si sa, ma se la tradizione vuole che siamo tutti più buoni c’è un’ottima ragione! Per superarlo indenni infatti dobbiamo vedere quello che c’è di buono intorno a noi, perché qualcosa c’è, fidatevi. E siccome è inverno da un pezzo, altri mesi d’inverno ci aspettano, stiamo lavorando da un anno e non ne possiamo più di niente e di nessuno… stiamo diventando idrofobi! Per questo ci sono le vacanze di natale, ci fermiamo, tiriamo un bel respiro, magari ci deprimiamo perché appena interrompi il vortice della routine rimani spiazzato… e poi ti concentri su quello che hai di buono: l’affetto dei tuoi cari e dei tuoi amici :) Quindi beccatevi una lezione di Joni Mitchell, da un disco che cercavo da dieci anni e poi arriva la Sveva e cosa fa? Me lo regala! Che vi dicevo?

Mi sento tanto nonna papera, ma perdonatemi, è natale!

e che cazzo!

Alessio

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: